SMETTI DI ESSERE IMPEGNATA, SII PRODUTTIVA!

Essere impegnata ed essere produttiva non sono la stessa cosa!

Le nostre abitudini hanno un grande effetto sulla nostra produttività e poiché il 40-45% delle nostre attività quotidiane sono abitudinarie, vale la pena passare in rassegna in modo sincero le attività abituali che potrebbero ostacolare il nostro essere veramente produttive.

Per vivere a pieno la tua vita è utile essere il più produttiva possibile in modo evitare di dover prolungare l’orario di lavoro a discapito del tuo tempo libero.
Con le giuste strategie riuscirai anche ad avere più tempo per te e per sviluppare nuove attività o hobby!

Quindi come prima cosa ti consiglio di prendere un quaderno o un’agenda e di tenere traccia di tutte le attività che occupano il tuo tempo, prendendo in esame almeno una settimana.
Sii il più precisa e dettagliata possibile: è importante che tu sappia chiaramente cosa stai effettivamente facendo ogni ora, rispetto a ciò che invece pensi di fare ogni ora.
Potresti sorprenderti approfondendo nei dettagli quanti minuti trascorri ogni giorno a guardare i social media, a fare ricerche non urgenti in internet o ad utilizzare il tuo telefono come distrazione: potrebbero davvero essere ore!
Questa fase è importante perché ti aiuta a riconoscere tutte le tue abitudini e misurare quanto tempo ti tengono impegnata, in questo modo potrai decidere quali eliminare perché superflue e come distribuire meglio il tuo tempo.

E poi? Ecco i miei migliori consigli:

  • Tra tutte le tue attività e cose che devi fare, scegline tre di alto valore su cui concentrarti e fissa una scadenza per il loro completamento.
    Il cervello ama una scadenza!
    Non importa se sono cose che potresti finire in un giorno o in diverse settimane. Elimina le attività che ti fanno perdere tempo: non è sempre necessario rispondere a un’e-mail nel momento esatto in cui arriva nella tua casella di posta; stai lontana dalle distrazioni a cui sai di essere suscettibile come per esempio smartphone e social media.
    Se stai lavorando a qualcosa che richiede creatività e concentrazione quindi metti il telefono in modalità silenziosa e disattiva le notifiche e-mail.
  • Gestisci la tua energia durante il giorno muovendo il tuo corpo ogni ora. Alzati, bevi dell’acqua e muoviti prima di tornare al tuo posto di lavoro.
  • Lavorare in una stanza fresca ti impedisce di sentirti pigra, quindi arieggiala frequentemente.
  • Siediti dritta: se sei curva non sei in grado di respirare correttamente poiché il tuo diaframma preme contro il fondo dei tuoi polmoni e questa respirazione limitata ha un impatto negativo sulla tua concentrazione.
  • Interrompi la modalità “multi-tasking” perché interferisce sulla qualità e sulla quantità del tuo lavoro.
    Uno studio del 2003 pubblicato sull’International Journal of Information Management ha rilevato che la persona tipica controlla la posta elettronica una volta ogni cinque minuti e che, in media, occorrono 64 secondi per riprendere l’attività precedente dopo aver controllato la posta elettronica.
    In altre parole, a causa della sola posta elettronica, in genere si spreca un minuto ogni 6. Scioccante, vero?
    Gli studi dimostrano che i professionisti controllano le loro e-mail 15 volte al giorno, ovvero ogni 37 minuti; questa azione può diventare quasi ossessiva!
    Alcuni suggeriscono di controllare la nostra posta solo due volte al giorno.
  • Che ne dici di ottimizzare il tuo tempo ascoltando podcasts o audiolibri mentre corri, fai le pulizie, cucini o viaggi in macchina?
  • Sii responsabile nei confronti di qualcuno: se non ce l’hai, trova qualcuno a cui rendere conto dei tuoi progressi (puoi essere anche tu stessa)!
    Fai il punto della situazione, delle azioni completate e degli obiettivi raggiunti: siamo tutti più produttivi quando scriviamo su carta i nostri progressi giornalieri.
    In più quando riconosciamo ciò che abbiamo completato ci sentiamo preziose e la nostra autostima aumenta .
  • Nel tuo lavoro quotidiano innamorati del processo. Cosa vuol dire? Fai quello che devi fare quando lo devi fare, cascasse il mondo!
    Puoi scegliere come sentirti riguardo ad un determinato compito: se sul momento non hai voglia di farlo, puoi subito stimolare la tua motivazione pensando a come ti sentirai una volta completato quell’obiettivo, cosa ti porterà, come sarai soddisfatta, sollevata ed entusiasta.
    Fare realmente quello che abbiamo detto e deciso che avremmo fatto anche quando non ne abbiamo voglia porta una soddisfazione e sicurezza in se stesse enorme!
  • Trascorri qualche minuto ogni sera a organizzare le tue attività del il giorno successivo: questo ti farà risparmiare tempo l’indomani e ti aiuterà a decidere già oggi come sarai più produttiva.

Ci sono molti libri che possono aiutarti ad approfondire come essere produttiva nella tua giornata, come “Detto, fatto! L’arte di fare bene le cose” di David Allen, “How to be a produttività Ninja” (in inglese) di Graham Allcott e “Non fare lo struzzo” alias “Eat That Frog” in inglese di Brian Tracy .

Buona lettura!

Segui il blog per ricette sane e altre “chicche” di benessere gratuite!!