GRASSI: BUONI O CATTIVI?

Per anni i grassi sono stati considerati come il “demonio” da chi voleva mantenere o ottenere il proprio peso forma.
La realtà è che i grassi, come ogni altro macronutriente della nostra alimentazione, sono fondamentali per noi e sono responsabili di diverse funzioni vitali.

Infatti, occupano un ruolo centrale nel nostro organismo, fornendo energia nel lungo tempo. Nonostante questo, la loro reputazione come nutrienti viene spesso sottovalutata e disprezzata a causa del loro elevato contenuto calorico, in realtà vanno solo bilanciati in modo equilibrato.

Leggi questo articolo per scoprire quali sono i grassi “buoni” per il nostro organismo, annota i cibi che da domani introdurrai nella tua alimentazione (se non sono già presenti) e segui il blog per avere ricette sane ed altri consigli di benessere!

La soluzione non è eliminare i grassi nella loro totalità, ma sapere quali scegliere ed in quali quantità per il nostro benessere.

I grassi buoni svolgono processi importanti:

  • isolano il corpo dal freddo.
  • fungono da riserva energetica (anche nel lungo periodo); grassi e oli sono la forma più concentrata di energia negli alimenti ed il grasso è la forma principale con cui immagazziniamo energia nei nostri corpi.
    Le donne in genere immagazzinano più grasso corporeo rispetto agli uomini ed è necessario per il corretto funzionamento delle mestruazioni.
  • proteggono organi vitali.
  • sono il principale costituente di tutte le membrane cellulari. 
  • hanno una funzione antinfiammatoria ed antiallergica, importante per il sistema immunitario. I “grassi essenziali” fanno parte della struttura e della funzione del cervello e sono anche necessari per la produzione di sostanze simili agli ormoni (prostaglandine) che aiutano a regolare la pressione sanguigna e mantengono la risposta immunitaria, tra molte altre funzioni.
  • trasportano le vitamine liposolubili e gli antiossidanti nel nostro corpo.
  • gli alimenti ricchi di grassi buoni sono appetitosi e ci saziano più a lungo (utili anche nella gestione del peso forma)

I grassi possono essere divisi in due grandi categorie: quelli di origine animale, cioè i grassi saturi che restano solidi e possono far alzare i livelli di colesterolo (che è appunto un grasso di origine animale) e i grassi di origine vegetale, prevalentemente poli e monoinsaturi, presenti soprattutto in alimenti come le olive, la frutta secca, in frutti come cocco e avocado e negli oli vegetali.

Hanno anche una composizione diversa:

  • I GRASSI SATURI (da limitare il più possibile) : tendono a depositarsi nei vasi sanguigni e quindi a creare maggiori problemi.
    Li troviamo nel tuorlo dell’uovo, nel latte e derivati (soprattutto nei formaggi grassi), burro, e nei grassi animali (lardo, strutto, carni grasse, soprattutto nelle frattaglie); anche nelle fritture e nei prodotti da forno industriali.
    Nel mondo dei vegetali li troviamo negli oli di palma e nella margarina. 
  • I GRASSI INSATURI (grassi buoni, da preferire) sono considerati i più salutari perché contengono un alto quantitativo di grassi acidi Omega 3 e Omega 6.
    Il nostro corpo non può produrli, per cui è necessario introdurli attraverso l’alimentazione e la nutraceutica. 
    È ben risaputo che il pesce, specie tonno e sgombro, siano le fonti più abbondanti di grassi acidi, ma anche alcuni vegetali possono offrire un importante contributo, come l’avocado, l’olio Evo, i semi e l’olio di lino, le noci, i cereali e alcune leguminose quali fagioli, ceci, lenticchie e piselli.

Dobbiamo però precisare che al giorno d’oggi i cibi non sono più ricchi di nutrienti come un tempo: dati reali dimostrano come gli alimenti si siano notevolmente impoverito negli ultimi 100 anni. 
Quindi spesso ci troviamo a ingerire alimenti che ci riempiono lo stomaco ma non ci nutriscono: siamo sovra-alimentati ma sotto-nutriti; per ottenere gli stessi nutrienti da questi elementi dovremmo mangiarli freschissimi, rigorosamente biologici, ma soprattutto in enormi quantità, per riuscire ad avere i micronutrienti che ci servono.

È sicuramente molto importante che ciò che utilizziamo sia naturale, fresco, di ottima qualità, biologico e trattato il meno possibile; 
Premesso ciò può essere spesso efficace utilizzare anche nutraceutici certificati di qualità, cioè supplementi di origine del tutto naturale che ci aiutano ad integrare ciò che non riceviamo dalla corretta alimentazione, cosa imprescindibile e che non deve mai mancare!
Ecco perché, per qualsiasi consiglio o informazione in più, sono a disposizione e posso consigliarti gratuitamente ciò che fa per te!! 

La scelta del nutraceutico infatti è molto importante, ci sono alcune caratteristiche che non devono mancare per avere la certezza di assumere un prodotto sicuro e di qualità! 
(Trovi i miei contatti nella homepage del blog!! https://francescacucchi.com/contatti/)

COSA SONO I GRASSI IDROGENATI (TRANS)? DA EVITARE! 
Sono una terza categoria di grassi creata industrialmente che ha effetti deleteri sul nostro organismo, ma che viene usata perché più economica, con tempi di conservazione molto lunghi e con un punto di fusione molto alto (infatti spesso vengono usati per friggere).

Confido che questo articolo ti aiuti a scegliere in modo più consapevole il tipo di grassi utili al tuo benessere e che ti aiuti a vedere i grassi buoni come “amici” fondamentali per il tuo organismo!
Per qualsiasi domanda o approfondimento sono disponibile, trovi i miei contatti nella sezione “contatti” di questo blog!

Ti consiglio di seguire il blog per non perdere ricette salutari e “chicche” di benessere gratuite!!