ORTOTERAPIA: UN TOCCASANA PER L’ANIMA

Ultimamente ho avuto l’occasione di tornare a contatto con la terra, proprio come facevo da bambina.
E mi accorgo ora che costruire un orto, lavorare nel giardino e prendermi cura delle piante mi ha lasciato e mi sta lasciando una grande sensazione di serenità, tranquillità e felicità. 
I pensieri si acquietano automaticamente per concentrarsi sulla bellezza di ciò che sta crescendo e sulle azioni manuali che devo fare per prendermene cura.

E questo è proprio uno dei benefici psico-fisici che porta il lavorare la terra.

Sapevi infatti che questa attività fa bene alla salute?
È un vero e proprio toccasana per il benessere e la salute!

Che si tratti di un piccolo giardino o orto cittadino (anche in balcone) o di un intero campo, dedicarci a questa attività ha un effetto antistress, combatte l’ansia e la preoccupazione della vita quotidiana: aiuta a ritrovare la propria calma, proprio come una vera meditazione.

Chi lavora la terra e vive a contatto con la natura dimostra spesso vitalità e dinamismo e presenta livelli di stress più bassi della media, oltre a sviluppare un buon equilibrio fisico e mentale.

Avere un proprio orto (anche un piccolo orto urbano o in vasi sul balcone) ti permette di avere alcuni tipi di frutta e verdura freschi, di stagione e sicuramente senza pesticidi o fertilizzanti e sostanze chimiche, ma questo non è l’unico beneficio: c’è qualcosa di più profondo ed intenso.

Avere un tuo spazio ti aiuta a poter stare all’aria aperta e recuperare la sensorialità della terra, in più non dimenticare che combatterai sedentarietà e stress: lavorare nell’orto implica il muoversi molto ed allenare tutto il tuo organismo!

Il giardinaggio stimola la circolazione, stabilizza la pressione sanguigna ed ha effetti positivi sul benessere cardiovascolare, in più il sole stimola la produzione di endorfine ed aiuta ad abbassare i livelli di cortisolo (ormone dello stress).

Passare del tempo all’aria aperta, al sole e con le brezze del vento ha effetti positivi sul metabolismo, incrementa la produzione di vitamina D, rafforza le difese immunitarie e migliora l’umore, abbassando il senso di ansia e stress.

E alla mente cosa accade?
Piano piano ci si rilassa, il nostro “dialogo interno” si zittisce, il flusso ininterrotto di pensieri e preoccupazioni che invade la nostra giornata e che non è molto produttivo rallenta fino a scomparire; ansia e stress diminuiscono, i pensieri negativi si allontanano lasciando invece spazio alla propria vitalità.

Le nostre capacità visive, uditive, gustative, tattili e olfattive vengono stimolate, aumenta la nostra serenità grazie alla bellezza di ciò che ci circonda.

Questo porta anche ad un’apertura alla socializzazione nel lavorare insieme ad altri, magari per chiedere consigli a chi è più esperto e permettendo uno scambio di tradizioni tra generazioni diverse di grande valore.

E non dimentichiamo la soddisfazione enorme di raccogliere i propri prodotti dopo averli aiutati a crescere ed essersene presi cura!! 
Questi saranno sicuramente genuini e maggiormente ricchi di principi nutritivi, sali minerali e vitamine, potendo nutrire così il nostro corpo in profondità.

I benefici del lavorare la terra sono riconosciuti e vengono utilizzati anche in alcuni ospedali e case per anziani per aiutare particolari patologie e condizioni (autismo, depressione, Alzheimer…), in affiancamento ai farmaci e alla tradizionale attività del medico, dello psicologo e dell’analista.

“Il bello del giardinaggio: le mani nello sporco, la testa baciata dal sole, il cuore vicino alla natura. Coltivare un giardino non significa nutrire solo il corpo, ma anche l’anima.” 
(Alfred Austen)

Non hai un giardino o un terreno?
Inizia a sperimentare l’orto in vaso!
Costruisci una cassetta di legno e fissala al davanzale della finestra o sul balcone.
Inizia con poco e con semplicità: piante aromatiche, lattuga, radicchio, peperoncini, fragole…

Prendersi cura della natura aiuta sia i grandi che i più piccini: insegna il ritmo delle stagioni ed il rispetto del mondo, aiuta a prendersi la responsabilità verso gli esseri viventi che stiamo coltivando, sviluppa la pazienza ed aumenta l’autostima e la fiducia in se stessi per le capacità acquisite e le scelte fatte.

Segui il blog per altre “chicche” di benessere gratuite!!