I “CIBI PER LA PELLE” IN PREVISIONE DELL’ESTATE

Come preparare la nostra pelle all’esposizione solare? Come possiamo aiutarla a prevenire scottature e invecchiamento in modo naturale??

Uno dei modi in cui possiamo agire maggiormente sul nostro corpo è con l’alimentazione: a tavola giochiamo le partite più importanti per il nostro benessere!

Parliamo quindi dei cibi per la pelle utili in previsione e durante l’estate: non solo per chi ha in programma vacanze al mare e prevede lunghe esposizioni al sole, ma in generale per tutti, perché, in realtà, siamo tutti sempre esposti ai raggi solari; 

Ma perché è così importante parlare della nostra pelle e del perché proteggerla dai raggi nocivi e dall’invecchiamento?

Magari non ci pensiamo mai ma anche la nostra pelle è un organo ed è molto delicato perché è a diretto contatto con l’esterno, è una delle nostre barriere.

La pelle è l’organo più pesante (3-4 kg) e più esteso del corpo (da 1,5 a 2 metri quadri) e ha il compito di rivestirlo, proteggerlo e stabilire il confine con il mondo esterno. È per questomotivo che il suo ruolo è indubbiamente di primaria importanza: una pelle curata e sana ci rende più sicuri e disinvolti anche nei rapporti con gli altri. 

Quindi, quali importanti funzioni svolge la nostra pelle?

  • Protezione da urti e stiramenti: vi si oppone con la sua elasticità e con la sua morbidezza; protegge dalla disidratazione; protegge dalle radiazioni solari grazie alla presenza dei melanociti, produttori di melanina, importante pigmento che ci protegge dagli UV ed al quale dobbiamo l’abbronzatura; inoltre, ci protegge dai microrganismi esterni grazie a un film che ci protegge da batteri, virus, parassiti.
  • Termoregolazione: rappresenta la zona di scambio con l’esterno e contribuisce in maniera determinante a mantenere il resto del corpo ad una temperatura adeguata;
  • Esplica una fondamentale funzionesensoriale, grazie alla presenza di recettori che ci consentono di percepire il caldo, il freddo, le variazioni di pressione, il dolore, il prurito;
  • Permette l’assorbimento dell’ossigenol’eliminazione di prodotti di rifiuto dell’organismo;

Capite bene quindi che è un organo di fondamentale importante che va protetto e preservato come tutti gli altri del nostro corpo.

Ci sono vari fattori che influiscono sulla nostra abbronzatura e sul benessere della nostra pelle, vediamoli piano piano.

In generale per un’esposizione al sole sana e consapevole possiamo evitare le ore più calde e sconsigliate della giornata, utilizzare una corretta protezione solare (fondamentale) e aiutare il nostro organismo con una costante idratazione e con ciò che mangiamo.

Spesso pensiamo ad agire sulla nostra pelle dall’esterno, questo sicuramente è necessario, ma spesso non sappiamo che possiamo agire in modo molto profondo ed efficace sulla nostra pelle dall’interno attraverso l’alimentazione e la nutraceutica!!!

D’estate e durante l’esposizione solare possiamo aiutare la nostra pelle ed il nostro organismo con antiossidanti, vitamine, sali minerali ed alimenti ricchi d’acqua. Gli alimenti ricchi di queste sostanze, infatti, rimediano anche alla perdita di liquidi dovuta all’intensa sudorazione estiva.

L’abbronzatura sana comincia a tavola e in base a ciò che mangiamo possiamo proteggerci dai raggi nocivi (che provocano rughe, macchie e invecchiamento cutaneo) anche dall’interno!! (ciò non vuol dire che non dobbiamo mettere la crema solare, che è obbligatoria). 

La sinergia tra interno ed esterno massimizza il risultato.

Per evitare che la tintarella ci faccia venire le rughe o provochi effetti negativi vedremo che dobbiamo seguire un’alimentazione con tutti i nutrienti fondamentali: Ma perché è importante nutrire la pelle per un’abbronzatura sana? 

I raggi solari contribuiscono alla formazione dei famigerati radicali liberi: sono frammenti di molecole che possono danneggiare tutte le cellule del corpo, procurando uno stress ossidativo anche al Dna. 

Queste molecole si formano normalmente nell’organismo, soprattutto in risposta ad eventi stressogeni (che stressano il nostro corpo) come radiazioni, fumo, agenti inquinanti, esposizione a raggi UV stress emotivo e fisico, additivi chimici, attacchi di virus e batteri ecc.

Nell’epidermide questo può comportare il rilassamento e la formazione di rughe: in generale, quindi, l’esposizione al sole, se non ci proteggiamo adeguatamente, porta alla produzione di radicali liberi e quindi all’invecchiamento cellulare nel nostro organismo con tutta una serie di altre conseguenze per noi disfunzionali.

Questo vuol dire che non dovremmo più esporci al sole???
ASSOLUTAMENTE NO!

Prima di tutto perché il sole è un elemento indispensabile per il nostro organismo perchè favorisce la produzione di vitamina D, fondamentale per le nostre ossa e ha mille altre implicazioni positive sull’umore, sul ritmo sonno-veglia o sulla secrezione di molti ormoni. 

E poi, i raggi ultravioletti non sono certo i soli colpevoli dell’invecchiamento cutaneo. 
A favorire la produzione di radicali liberi, come abbiamo accennato, sono anche il fumo di sigaretta, lo stress, l’alcol, l’abuso di farmaci, una dieta molto ricca di grassi animali e perfino un’attività fisica troppo intensa.

È qui che entrano in gioco gli ANTIOSSIDANTI!!!!
Cosa sono? Sono gli spazzini di queste molecole tossiche e si trovano in grande quantità nei cibi: la combinazione di diversi tipi di antiossidanti è la migliore strategia antinvecchiamento cellulare. Con un’alimentazione ricca di antiossidanti aiutiamo il nostro corpo a proteggersi dai raggi solari e quindi a combattere questi radicali liberi.

Oltre a proteggere la pelle, gli antiossidanti contribuiscono al benessere generale e alla prevenzione di malattie. 

Andando a lavorare sulla pelle in verità noi diamo un forte aiuto a tutto il nostro organismo: quando aumentiamo l’assunzione di antiossidanti portiamo beneficio a tutte le zone del corpo, non ci concentriamo solo sulla pelle.

Contrastare i radicali liberi dall’interno è il modo migliore per mantenere sano il nostro corpo e la nostra pelle; la maggior parte degli antiossidanti di provenienza alimentare si trova in cibi di origine vegetale e in loro derivati, che rappresentano anche una preziosa fonte di fibre.

Una particolare attenzione però deve essere prestata alla scelta, alla cottura e alla conservazione dei cibi: è ormai un dato certo che in alimenti conservati per lungo tempo o cotti per lunghi periodi la quantità di nutrienti è minore rispetto ai prodotti freschi. Cerchiamo inoltre di preferire sempre alimenti il più possibile non trattati e biologici, ma di questo approfondimento parleremo meglio successivamente.

Vediamo ora le sostanze che fanno bene alla nostra pelle e dove trovarle!!!!

Per ottenere l’azione più efficace contro i radicali liberi bisogna fare un mix di colori: ogni tinta di frutta e verdura corrisponde infatti a diverse proprietà. 

In più ricordiamoci che VITAMINE A, C ed E sono le cosiddette vitamine della pelle, cioè indispensabili per il benessere della pelle e danno il loro massimo beneficio se assunte insieme.

Parliamo quindi di CAROTENOIDI, pigmenti colorati che vanno dal rosso, arancione, giallo al violetto che hanno proprietà antiossidanti. La loro funzione è quella di agenti fotoprotettivi, quindi non solo aiutano a mantenere l’abbronzatura più a lungo ma proteggono la pelle dalle radiazioni solari e rendono il colorito più bronzeo. Sono utili anche per la prevenzione di alcune malattie e fanno bene al benesseredi occhi e vista, quindi sicuramente dobbiamo mangiare in grande quantità gli alimenti che li contengono.

Due carotenoidi molto importanti sono:

  •  Il BETACAROTENE, che il nostro corpo trasforma poi in vitaminaA, essenziale per la nostra pelle. La sua funzione antiossidante combatte i radicali liberi e le radiazioni ultraviolette ed elimina le tossine dal corpo allontanando i segni di invecchiamento cutaneo.  In più, rinforza la pelle, previene l’acne, stimola il naturale rinnovamento delle cellule e tonifica. 
    Sono ricchi di betacarotene la frutta e gli ortaggi che appartengono al gruppo giallo-arancio: albicocche, meloni, pesche, arance e, tra le verdure, carote, pomodori, zucca gialla e peperoni rossi. Buone fonti sono anche alcune verdure a foglia verde come spinaci, broccoli e cicoria.
    Altra fonte di vitamina A è il radicchio.
  • Il LICOPENE: si trova nei cibi di colore rosso come i pomodori e l’anguria. È un elemento nutritivo considerato fondamentale per la prevenzione delle scottature solari. Studi scientifici hanno confermato come coloro che consumano pomodori ogni giorno, anche sotto forma di salsa, ricevono attraverso la propria alimentazione una maggiore protezione nei confronti delle scottature solari più gravi e dei danni a lungo termine ad esse connessi. Parlando del pomodoro, il licopene viene assunto maggiormente quando il pomodoro è concentrato e cotto. Invece l’anguria ci aiuta tantissimo anche per quanto riguarda l’idratazione, essendo molto ricca di acqua. 

Parliamo ora della VITAMINA C: combatte gli effetti dei radicali liberi derivanti dall’esposizione ai raggi UV, aumenta le difese naturali della pelle, protegge i capillari e regola la produzione di collagene. Come le altre vitamine essenziali, non viene autoprodotta dall’organismo ma può essere assunta solo attraverso l’alimentazione e la nutraceutica. Essendo una molecola molto delicata è consigliabile consumare gli alimenti che la contengono il prima possibile, crudi, dopo la raccolta e la maturazione.
DOVE possiamo trovarla maggiormente? Agrumi, ananas, kiwi, fragole e ortaggi come lattuga, radicchi, spinaci, broccoli, pomodori e peperonicrudi.

Proseguiamo con la VITAMINA E: protegge la nostra cute dai danni dell’inquinamento e dei raggi UV, impedendo la formazione dei radicali liberi. In più idrata e mantiene elastica la pelle rendendola morbida e prevenendo la desquamazione.
DOVE possiamo trovarla? Grano integrale, frutta secca, mandorle, oli vegetali, cereali integrali, legumi. (Consiglio i cereali a colazione)

Altri antiossidanti importanti per il benessere della nostra pelle sono:

– ZINCO, SELENIO E MANGANESE: con azione antiossidante, rendono la pelle compatta, la proteggono dagli agenti esterni e ne prevengono la desquamazione dopo l’abbronzatura.
DOVE? Cereali integrali, frutta, carne e pesce.

– I POLIFENOLI: sostanze naturali particolarmente antiossidanti e hanno la funzione di proteggere le piante da agenti esterni e raggi UV. 
Li troviamo nei frutti di colore rosso e blu-viola come mirtilli, MELOGRANO, MANGOSTANO, lamponi, ribes rosso e nero, more, fragole e uva rossa e nera.
L’olio extravergine d’oliva a crudo è ricchissimo di polifenoli ed è perfetto per condire un piatto di vegetali, anche perché aumenta la disponibilità di alcune vitamine contenute nelle verdure. In più ci aiuta anche nel mantenimento dell’abbronzatura perché aiuta l’idratazione della nostra pelle. 
I polifenoli sono presenti anche nel the verde. Una varietà di tè verde considerata particolarmente portentosa in tal senso è il “tè matcha” per via del suo elevato contenuto di antiossidanti.
Anche i LEGUMI sono fonte di polifenoli.

– LE ANTOCIANINE: parliamo ancora di pigmenti e di colori; sono infatti i pigmenti rossi e blu,  svolgono un’importante azione antiossidante e difendono l’organismo da patologie dovute ad una cattiva circolazione del sangue, proteggendo i capillari. 

Ci sono anche altri elementi che aiutano la nostra pelle e ci aiutano a non scottarci:

– È importante assumere ferro e magnesio per l’ossigenazione dei tessuti, la protezione e la sintesi di collagene. (Cereali integrali)

– Le vitamine del gruppoB svolgono un ruolo essenziale nel miglioramento del metabolismo e della circolazione, aiutando il benessere della pelle. Le troviamo in buone quantità nel germe di grano.

– Anche gli Omega 3 e 6 sono essenziali per la salute della nostra pelle: prevengono la disidratazione perché impermeabilizzano le cellule, in modo che il tessuto non perda acqua e non si secchi. Sono particolarmente indicati per fronteggiare condizioni di stress per la pelle, come ad esempio l’esposizione solare, in più aiutano l’elasticità e il tono della pelle.

Pensate!!Ci sono popolazioni come gli eschimesi che riescono a vivere in zone freddissime, mantenendo una pelle sana e resistente e senza aver bisogno di mille creme e prodotti di bellezza solo perché assimilano omega 3 in gran quantità attraverso l’alimentazione.
Aggiungiamo quindi nella nostra alimentazione semi vegetali e pesce (salmone, sgombro, tonno).

– Il CoQ10è un coenzima prodotto dal corpo umano, importante per il buon funzionamento delle cellule, comprese quelle del cuore e dei vasi sanguigni. Ha un’azione antiossidante contro i radicali liberi proteggendo così le cellule dal danno ossidativo. Il nostro organismo ne diminuisce sempre di più la produzione con l’età, per questo è importante assicurarsi di assumerlo ed integrarlo nei giusti livelli. 

Infine ricordiamo quanto è importante bere, non solo l’acqua, ma anche bevande ricche di nutrienti come l’acqua di cocco e il gel puro di aloe vera da bere (puoi trovare il più puro al mondo certificato qui https://bit.ly/2YG62ZJ)

Quindi riassumendo:

  • Alimentazione con grande abbondanza di frutta e verdura colorata, gamma dal rosso, arancione, giallo, violetto e verde scuro;
  • Alimenti ricchi di acqua e sali minerali per reintegrare la disidratazione;
  • I sali minerali sono molto importanti;
  • Omega 3/6;
  • Coq10;
  • Acqua e idratazione sono fondamentali, anche le centrifughe o gli smoothies sono perfetti (trovi un articolo sugli smoothies in questo blog);
  • Nutraceutica (solo su consulenza professionale personalizzata, se sei curioso compila il format per richiedere una consulenza gratuita nella pagina “contatti” di questo blog!

Purtroppo l’alimentazione non è sempre sufficiente a garantire il corretto apporto di tutti i nutrienti necessari per la salute della pelle, spesso abbiamo un’alimentazione squilibrata e scorretta e questo non ci permette di avere i giusti nutrienti.
In più, se eccediamo nell’attività fisica in modo non controllato rischiamo di aumentare sempre di più in nostri radicali liberi, invece che combatterli.

Dobbiamo in più precisare che al giorno d’oggi gli alimenti non sono più ricchi di nutrienti come tempo fa: dati reali dimostrano come il suolo si sia notevolmente impoverito negli ultimi 100 anni.

La conseguenza è che le piante che vi crescono sono più povere di nutrienti e quindi anche ciò che mangiamo lo è. 
Quindi spesso ci troviamo a ingerire alimenti che ci riempiono lo stomaco ma non ci nutrono: siamo sovra-alimentati ma sotto-nutriti; per ottenere gli stessi nutrienti da questi elementi dovremmo mangiarli appena raccolti, rigorosamente freschi e biologici, ma soprattutto in enormi quantità, per riuscire ad avere i micronutrienti che ci servono.

È sicuramente molto importante che ciò che utilizziamo sia naturale, fresco, di ottima qualità, biologico e trattato il meno possibile; premesso ciò può essere spesso efficace utilizzare anche nutraceutici, cioè supplementi di origine del tutto naturale che ci aiutano ad integrare ciò che non riceviamo dalla corretta alimentazione, cosa imprescindibile e che non deve mai mancare! Siamo così sicuri di ricevere il giusto apporto di nutrienti.

La scelta del nutraceutico è molto importante, perché ci sono alcune caratteristiche che non devono mancare per avere la certezza di assumere un prodotto sicuro e di qualità! 

È per questo che sono qui per poterti aiutare nell’eventuale scelta del tuo nutraceutico, compila il format di contatto nella pagina “contatti” nel blog e richiedi la tua consulenza gratuita!! 

Ti consiglio di seguire il blog per non perdere alcune “chicche” di benessere gratuite!!

Le indicazioni di questo articolo hanno scopo ESCLUSIVAMENTE informativo e non intendono sostituire il parere di figure professionali come medico, nutrizionista o dietista, il cui intervento si rende necessario per la prescrizione e la composizione di terapie alimentari o nutrizionali.
Le informazioni riportate non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente.